Demo

Recupero dei carrelli abbandonati

Circa l’84% degli utenti abbandona il carrello senza finalizzare l’acquisto.

Tramite soluzioni di remarketing, SaleCycle aiuta le aziende e-commerce a incentivare i propri clienti a finalizzare l’acquisto prima di abbandonare il carrello, creando un percorso fluido e lineare per incoraggiare e facilitare il ritorno dell’utente sul sito.

Contattaci

Soluzioni

Basket Abandonment Email visual

E-mail di remarketing per il recupero dei carrelli abbandonati

RICONTATTA I TUOI LEAD PIÙ CALDI

Usa le e-mail di remarketing per ricordare ai tuoi potenziali clienti i prodotti che hanno abbandonato nel carrello e dai loro un valido motivo per ritornare sul sito e finalizzare l’acquisto.

Scopri di più

SMS di remarketing per il recupero dei carrelli abbandonati

RICONTATTA I TUOI LEAD OVUNQUE ESSI SIANO

Usa gli SMS di remarketing per ricontattare i tuoi potenziali clienti in qualunque momento e ovunque essi si trovino, inviando loro un promemoria dei prodotti che hanno abbandonato nel carrello, dandogli così un incentivo per tornare sul tuo sito e finalizzare l’acquisto.

Scopri di più
Basket Abandonment SMS visual
Browse Reminders Visual

E-mail di riepilogo dei prodotti visualizzati

TRASFORMA I TUOI VISITATORI IN CLIENTI

Ogni volta che un visitatore visualizza un prodotto sul tuo sito, esprime una potenziale intenzione di acquisto. Un riepilogo dei prodotti visualizzati inviato al momento giusto, integrato con suggerimenti personalizzati di cross-selling e up-selling, può persuadere un potenziale cliente a effettuare un ordine.

Scopri di più

E-mail di riepilogo dei prodotti nel carrello

FACILITA IL RITORNO DEI VISITATORI SUL TUO SITO

Quando un visitatore manifesta l’intenzione di abbandonare il carrello, tramite una notifica on-site è possibile chiedere agli utenti se preferiscono ricevere via e-mail un promemoria con il riepilogo degli articoli inseriti nel carrello. È una strategia efficace, soprattutto quando il nostro potenziale cliente è indeciso e non è ancora pronto a finalizzare l’acquisto.

Scopri di più
Basket Reminders Request Visual

Che cos’è il recupero dei carrelli abbandonati?

Il fenomeno dell’abbandono del carrello colpisce inevitabilmente tutti gli e-commerce. Circa l’84% degli utenti aggiunge articoli al proprio carrello, ma successivamente abbandona il sito senza finalizzare l’acquisto.

Per garantire una stabile crescita del fatturato, è fondamentale implementare strategie di marketing efficaci che contribuiscano a recuperare i carrelli abbandonati sul lungo termine, soprattutto durante i periodi promozionali chiave per l’e-commerce, come il Black Friday e il Cyber Monday. Durante questi particolari periodi dell’anno, infatti, i principali KPI considerati, come il traffico online, il tasso di abbandono e il valore medio degli ordini (AOV) aumentano notevolmente. Di conseguenza, le aziende e-commerce hanno l’opportunità di convertire una maggiore quantità di utenti indipendentemente dalla tappa del percorso di acquisto in cui si trovano.

L’abbandono del carrello avviene per diverse ragioni: alcuni utenti abbandonano il sito a causa di problemi riscontrati nella pagina di checkout al momento del pagamento. Altri, invece, potrebbero semplicemente non essere pronti a finalizzare l’acquisto in quel determinato momento e potrebbero avere bisogno di più tempo per pensarci o confrontarsi con amici e parenti prima di prendere una decisione.

I siti web offrono diverse funzioni per ridurre al minimo il tasso di abbandono. Se, tuttavia, questo non dovesse bastare, i retailer possono sempre avvalersi di altre strategie per incentivare i clienti a tornare sul proprio sito e riconsiderare l’acquisto lasciato in sospeso.

Per esempio, quei clienti che abbandonano il sito perché non sono ancora pronti a finalizzare un ordine, potrebbero gradire l’invio di un riepilogo del contenuto del carrello abbandonato che permetta loro di recuperare velocemente gli articoli selezionati e riprendere il percorso di acquisto da dove lo avevano interrotto.

Puoi anche scegliere di contattare quei visitatori che hanno soltanto visualizzato i tuoi prodotti, cercando così di invogliarli a tornare sul tuo sito. A tal proposito, le e-mail di remarketing con il riepilogo degli articoli visualizzati sono uno strumento efficace per ricordare agli utenti i prodotti che avevano suscitato il loro interesse e per mostrare alcune opzioni rilevanti di cross-selling e up-selling, nel caso in cui i prodotti visualizzati in precedenza non li avessero soddisfatti appieno.

Questo strumento è particolarmente rilevante nel settore e-commerce della moda, dove la maggior parte degli utenti naviga da smartphone. Essendo la navigazione sui dispositivi mobili estremamente facile e veloce, ciò significa che il tasso di carrelli abbandonati sarà maggiore a causa di un numero superiore di utenti che naviga in diversi momenti della giornata solo per visualizzare i prodotti e fare “window shopping”, senza effettivamente finalizzare un acquisto.

Infine, puoi includere nella tua strategia per il recupero dei carrelli abbandonati anche le relative e-mail di remarketing, le quali facilitano e incentivano il ritorno dell’utente sul sito attraverso contenuti e design accattivanti. Se inviate al momento giusto, rappresentano uno strumento estremamente efficace per convincere gli utenti a riprendere in considerazione il carrello abbandonato e finalizzare l’acquisto.

Soluzioni e strategie per il recupero dei carrelli abbandonati

SaleCycle ha sviluppato una serie di soluzioni di ottimizzazione del tasso di conversione che possono aiutarti ad aumentare le vendite e le conversioni online.

E-mail di remarketing per il recupero dei carrelli abbandonati

L’abbandono del carrello avviene quando un cliente aggiunge un prodotto al proprio carrello e poi lascia il sito senza finalizzare l’acquisto. L’invio di e-mail di remarketing puntuali, rilevanti e accattivanti in termini di contenuti e design, rappresenta un modo efficace per convincere potenziali clienti a ritornare sul tuo sito ed effettuare l’ordine lasciato in sospeso. Con il nostro aiuto, la tua strategia di fidelizzazione dei clienti contribuirà a massimizzare le vendite online e il tasso di conversione.

SMS di remarketing per il recupero dei carrelli abbandonati

Gli SMS per il recupero dei carrelli abbandonati rappresentano un efficace strumento di remarketing. Anche in questo caso il tempismo gioca un ruolo chiave. L’SMS ha un tasso di apertura del 98% e la lettura avviene entro i primi 90 secondi dalla ricezione. L’immediatezza degli SMS di remarketing consente quindi alle aziende di riconnettersi rapidamente con i propri potenziali clienti. I dispositivi mobili sono utilizzati dalla maggior parte degli utenti e, infatti, la maggior parte dei settori nell’e-commerce registra volumi maggiori di traffico e conversioni proprio dagli smartphone. Abbiamo ottenuto grandi risultati per numerosi clienti creando sequenze di sms di remarketing, aumentando notevolmente le loro vendite online.

E-mail di riepilogo degli articoli visualizzati

Gli utenti che sfogliano e visualizzano i prodotti sul tuo sito manifestano una chiara intenzione di acquisto, o quantomeno un interesse. Anche se non aggiungono nessun prodotto al carrello, l’interesse dimostrato è sufficiente per inviar loro un’email con il riepilogo degli articoli visualizzati così da riattirarli sul tuo sito. Le nostre email di riepilogo degli articoli visualizzati tracciano il comportamento di navigazione dell’utente. Sulla base dei dati memorizzati e della cronologia di navigazione, questa soluzione permette di integrare nelle email di remarketing contenuti personalizzati e dinamici in relazione ai prodotti sfogliati o addirittura fare up-selling e cross-selling di ulteriori prodotti di interesse.

E-mail di riepilogo degli articoli nel carrello

Alcune ricerche condotte dal nostro team di ricerca dimostrano che il 52% del tasso di abbandono dei carrelli è legato alla ricerca di prodotti correlati. In questa fase del percorso di acquisto, infatti, gli utenti potrebbero confrontare diverse offerte e prodotti rallentando il processo decisionale. Tuttavia, inviando agli utenti un’e-mail di riepilogo degli articoli aggiunti al proprio carrello, li incentiviamo a ritornare sul sito e riprendere il percorso di acquisto da dove era stato interrotto. Integrando alle e-mail di riepilogo anche soluzioni di ottimizzazione del tasso di conversione, come i timer per il conto alla rovescia, codici sconto o i live trend di prodotto, puoi essere ancora più persuasivo e convincere gli utenti a ritornare sul sito e finalizzare l’acquisto.


Per ulteriori informazioni, approfondimenti e suggerimenti per ridurre il tasso di abbandono dei carrelli, dai un’occhiata alle nostre risorse e al nostro blog, dove ogni settimana pubblichiamo contenuti nuovi e ingaggianti riguardo al marketing digitale e all’e-commerce.


Scopri di più