Demo
Black Friday 2020 in Italia: dati e statistiche

Black Friday 2020 in Italia: dati e statistiche


CONDIVIDI

Twitter Share Link Facebook Share Link Linkedin Share Link

Finalmente siamo online con il nostro blog dedicato al mercato italiano! Qui troverete tanti insights, consigli, best practice e statistiche interessanti per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità e trend nell’e-commerce e marketing digitale in Italia e nel mondo. E quale modo migliore per inaugurare il blog se non con un primo contenuto destinato al Black Friday 2020 in Italia?

Il Black Friday è ormai diventato uno tra i più importanti eventi promozionali in Italia. Di seguito riportiamo un approfondimento dei risultati e statistiche dei nostri clienti nel mercato italiano registrati in tempo reale nel corso del 27 Novembre 2020, comparandoli con i dati del Black Friday 2019.

Prima di immergerci in un mondo fatto di dati e KPI, facciamo chiarezza su alcune delle curiosità e dubbi più frequenti riguardo al Black Friday.

Cos’e il Black Friday?

Il Black Friday è una giornata dedicata a sconti, promozioni, buoni sconto e prezzi al ribasso su tantissimi prodotti di svariate categorie merceologiche. Gli sconti sono applicati sia online che in-store. Il Black Friday è nato negli Stati Uniti d’America e negli ultimi anni si è diffuso progressivamente in tutto il mondo, diventando un appuntamento fisso anche in Italia. È l’occasione perfetta per approfittare di prezzi vantaggiosi per dare il via allo shopping natalizio, acquistando i primi regali di Natale risparmiando.

Come è nato il Black Friday?

Nel 1924 i grandi magazzini Macy’s avevano proposto una giornata di sconti senza precedenti in seguito al Thanksgiving day (Giorno del Ringraziamento) per dare il via allo shopping natalizio. L’evento richiamò così tante persone che successivamente altri store seguirono la scia di Macy’s. Passarono però molti anni prima che il fenomeno divenisse quello che è oggi. Fu negli anni ’60 che il Black Friday iniziò ad avere un successo rilevante, prima dell’esplosione definitiva negli anni ’80, quando si affermò come evento nazionale americano. Fu proprio in questi anni che il fenomeno si guadagnò il nome attuale. In realtà, le ipotesi sul significato del Black Friday sono diverse. Alcuni lo attribuiscono al venerdì nero delle aziende in cui i dipendenti si fingevano malati per prendere un giorno in più di ferie dopo il Ringraziamento per poter approfittare degli sconti. Altri, invece, lo associano alla terminologia usata dalla polizia statunitense per descrivere il traffico che iniziava con l’inaugurazione del periodo di shopping natalizio. L’ipotesi più attendibile ha però a che fare con i registratori di cassa e i libri contabili dei negozi che all’epoca si compilavano a penna, usando inchiostro rosso per i conti in perdita e nero per i conti in attivo. E nel venerdì dopo il Ringraziamento, grazie alle promozioni, i conti erano sempre scritti decisamente in nero.

Quando è il Black Friday?

Il Black Friday ogni anno cade nel primo venerdì dopo il Thanksgiving, il giorno del Ringraziamento, festività tipica degli Stati Uniti d’America festeggiata il quarto giovedì di novembre. Nel 2021 il Black Friday sarà il 26 novembre, mentre il Cyber Monday 2021 sarà il lunedì seguente, il 29 novembre. Alcuni retail di elettronica, nello specifico Euronics, MediaWorld, UniEuro e Comet, hanno però inaugurato in Italia anche il Black Friday estivo solito a tenersi nel mese di giugno e a durare più giorni, anticipando così i saldi estivi, normalmente più legati al settore dell’abbigliamento e dell’accessoristica.

Quanto durano le offerte del Black Friday?

Inizialmente il Black Friday era un evento promozionale che negli Stati Uniti durava soltanto un giorno. Tuttavia, negli ultimi anni, soprattutto in seguito al Covid-19, il Black Friday è diventato una maratona di vendita di diversi giorni, che a volte inizia giovedì e dura fino alla fine della settimana, anche oltre il Cyber Monday. E’ per questo che ormai si parla addirittura di Black Week.

Black Friday 2020: volume di traffico e sessioni

Con un picco di traffico tra mezzanotte e l’1.00 di mattina, proseguendo fino alle 9.00 possiamo notare che la quantità di sessioni nel 2020 è simile al numero registrato nel 2019 con lievi fluttuazioni. A partire dalle 10.00, vediamo un maggiore volume di traffico e attività online nel 2020 rispetto al 2019 per poi diminuire verso le 12.30. Tra le 15.00 e le 16.00 vi è un elevato incremento del traffico nel 2020, che calerà leggermente verso le 17.00 per poi aumentare nuovamente, registrando fino a mezzanotte un volume maggiore di sessioni rispetto al 2019. Questo dimostra che le persone hanno preferito acquistare negli orari serali e notturni.

Black Friday 2020 vs 2019: volume di traffico in Italia.
Black Friday 2020 vs 2019: volume di traffico in Italia.

I maggiori volumi di traffico e sessioni registrati nel 2020 sono una diretta conseguenza del Covid-19, che ha spinto le aziende a rinnovare e adattare i propri modelli di business focalizzandosi maggiormente sull’e-commerce, soprattutto nel settore della moda e del retail, ricorrendo anche a soluzioni di up-selling e cross-selling per incrementare il tasso di conversione e la fidelizzazione dei clienti.

Traffico e conversioni per dispositivo

Considerano svariati settori in Italia tra cui la moda, i viaggi, il gaming, il retail e il leisure, abbiamo potuto notare un trend che sta sempre più prendendo piede: l’aumento del traffico e del volume di conversioni dai dispositivi mobili. Se nel 2019 il volume di traffico e conversioni da desktop e smartphone avevano registrato dati similari, nel 2020 possiamo notare un notevole incremento di entrambi i KPI per i dispositivi mobili, superando i desktop. Secondo il report Digital 2021 redatto da Hootsuite in collaborazione con We Are Social, verso la fine del 2020 il volume di traffico registrato sui dispositivi mobili era di 55.7% rispetto al 41.4% per i desktop, dimostrando così che per gli acquirenti la possibilità di poter acquistare da dispositivo mobile è un fattore importante nella selezione di un brand. Nella propria strategia di ottimizzazione del tasso di conversione e recupero dei carrelli abbandonati è quindi fondamentale considerare soluzioni di remarketing che siano user friendly, efficaci e ingaggianti anche da smartphone.

Black Friday 2020 vs 2019: volume di traffico per dispositivo in Italia.
Black Friday 2020 vs 2019: volume di traffico per dispositivo in Italia.
Black Friday 2020 vs 2019: volume di conversioni per dispositivo in Italia.
Black Friday 2020 vs 2019: volume di conversioni per dispositivo in Italia.

Tasso di abbandono del carrello

Essendo il Black Friday una delle ricorrenze chiave per le attività e-commerce, il volume di traffico aumenta notevolmente così come, di conseguenza, il tasso di abbandono del carrello. Nel complesso, l’andamento del volume di carrelli abbandonati corrisponde al volume di traffico registrato nel 2020. Fino alle 10.00 di mattina possiamo notare che il numero di carrelli abbandonati nel 2020 è simile al 2019 con piccole fluttuazioni. Dalle 10.00 in poi, il volume sarà maggiore nel 2020 rispetto al 2019 per via della quantità maggiore di sessioni registrate.

Black Friday 2020 vs 2019: volume di carrelli abbandonati in Italia.
Black Friday 2020 vs 2019: volume di carrelli abbandonati in Italia.

Il settore dei viaggi, invece, è stato colpito più duramente dalla pandemia del Covid-19. Possiamo infatti notare che il tasso di abbandono del carrello è minore nel 2020 rispetto al 2019, suggerendoci che anche il volume di traffico è diminuito nel corso dell’anno scorso. Dall’altro lato, l’attività legata al tasso di abbandono dei carrelli è positiva perché significa che le persone sono comunque alla ricerca di viaggi e vacanze che inseriscono nei propri carrelli per poi, magari, finalizzare l’acquisto in un secondo momento.

Black Friday 2020 vs 2019: tasso di abbandono del carrello in Italia nel settore viaggi.
Black Friday 2020 vs 2019: tasso di abbandono del carrello in Italia nel settore viaggi.

In generale, le aziende che riscontrano problemi di abbandono dei carrelli dovrebbero assicurarsi di implementare un’adeguata strategia di marketing, soprattutto durante i periodi promozionali principali come il Black Friday. Da SaleCycle siamo esperti nel recuperare i carrelli abbandonati e incrementare il tasso di conversione del tuo e-commerce tramite soluzioni e campagne on-site, in-site, via email e SMS. Se vuoi saperne di più, richiedi una demo e noi ci occuperemo del resto.

Il volume di conversioni generate dalle soluzioni di SaleCycle

A tal proposito, le nostre soluzioni di remarketing per ridurre il tasso di abbandono del carrello, aumentare il tasso di conversione e le vendite online hanno contribuito a generare per i nostri clienti durante il Black Friday 2020 un maggiore volume di conversioni nel 2020 rispetto al 2019 nel mercato italiano. Questo significa che il ruolo sempre più centrale che stanno assumendo le piattaforme e-commerce con il passare degli anni, soprattutto in seguito al Covid-19, rende ancora più essenziale l’implementazione di soluzioni di remarketing puntuali, personalizzate e rilevanti che permettano di ingaggiare maggiormente gli utenti e fidelizzare i clienti, così da attirarli sul proprio sito per effettuare un acquisto o finalizzare quello lasciato in sospeso.

Black Friday 2020 vs 2019: volume di conversioni dei clienti italiani di SaleCycle.
Black Friday 2020 vs 2019: volume di conversioni dei clienti italiani di SaleCycle.

Per esempio, in occasione del Black Friday 2020 abbiamo supportato Mondadori Store, il sito di e-commerce del Gruppo Mondadori, il maggiore polo editoriale italiano, implementando una delle nostre soluzioni di ottimizzazione del tasso di conversione, nonché il timer per il conto alla rovescia. Abbiamo implementato la soluzione sia on-site da desktop e mobile, sia tramite email. Si tratta di un prodotto efficace soprattutto durante gli intensi periodi promozionali come il Black Friday, quando è necessario mettere in evidenza le offerte principali e le relative scadenze infondendo un senso di urgenza nell’utente, velocizzando così una potenziale finalizzazione del processo di acquisto.

 SaleCycle per Mondadori Store. Black Friday 2020: timer per il conto alla rovescia on-site da desktop.
SaleCycle per Mondadori Store. Black Friday 2020: timer per il conto alla rovescia on-site da desktop.
SaleCycle per Mondadori Store. Black Friday 2020: timer per il conto alla rovescia on-site da mobile.
SaleCycle per Mondadori Store. Black Friday 2020: timer per il conto alla rovescia on-site da mobile.
SaleCycle per Mondadori Store. Black Friday 2020: timer per il conto alla rovescia tramite email.
SaleCycle per Mondadori Store. Black Friday 2020: timer per il conto alla rovescia tramite email.

I risultati registrati sono stati i seguenti:

  • Tasso di conversione su email inviate di 54.54%
  • Tasso di click su email aperte di 25.60%
  • Tasso di click on-site di 3.66%

I KPI raggiunti sono positivi in quanto, in un periodo normale, il tasso di conversione su invio e tasso di click su email aperte in media corrisponderebbero rispettivamente a 35.67% e 21.52%.

Oltre a Mondadori, in occasione del Black Friday 2020 anche altri clienti nel mercato internazionale, come The Kooples, rivenditore di moda francese con punti vendita in Europa e negli USA, hanno scelto di includere il timer per il conto alla rovescia di SaleCycle nella propria strategia di ottimizzazione del tasso di conversione.

SaleCycle per The Kooples. Black Friday 2020: timer per il conto alla rovescia on-site da desktop.
SaleCycle per The Kooples. Black Friday 2020: timer per il conto alla rovescia on-site da desktop.
SaleCycle per The Kooples. Black Friday 2020: timer per il conto alla rovescia on-site da mobile.
SaleCycle per The Kooples. Black Friday 2020: timer per il conto alla rovescia on-site da mobile.

Il valore medio degli ordini per settore

Il valore medio dell’ordine (Average Order Value – AOV) è un KPI importante che indica quanto spende in media un cliente quando acquista presso il tuo e-commerce. Durante il Black Friday, questa metrica può a volte essere alterata a causa di grandi sconti e promozioni. Nel 2020 la media dell’AOV, considerando i settori principali di fashion, retail, travel e gaming, è stata di €156, €18 in più rispetto alla media registrata nel 2019. Questo dimostra che, nonostante le conseguenze negative della Covid-19, le persone abbiano ripreso a comprare di più, soprattutto online.

Black Friday 2020 vs 2019: AOV in Italia.
Black Friday 2020 vs 2019: AOV in Italia.

Il volume delle vendite in Italia

Una delle metriche più importanti del Black Friday è sicuramente il volume delle vendite. È bello vedere che l’aumento del traffico così come un maggiore valore medio degli ordini nel 2020 ha portato ad un simile aumento nel volume delle vendite rispetto al 2019. Viene quindi confermato il trend che le persone verso la fine del 2020 abbiano ricominciato a comprare di più. Questo perché nei molti paesi in cui il Covid-19 si è ripresentato, sono stati imposti nuovamente i lockdown, con la conseguenza che lo shopping online è diventata l’unica opzione, favorendo quindi le vendite online. Infatti, dopo il picco mattutino verificatosi tra mezzanotte e l’1.00 del mattino, a partire dalle 6.00 i volumi delle vendite hanno continuato a crescere progressivamente nel corso della giornata con qualche piccola fluttuazione. Ciò è probabilmente dovuto all’aumento del numero di acquirenti che lavorano da casa e hanno quindi più tempo per fare acquisti anche durante gli orari di lavoro. È importante monitorare il traffico online e i trend di vendita perché i periodi promozionali più trafficati, come il Black Friday, rappresentano un’enorme opportunità per gli e-commerce per incrementare le vendite e le micro-conversioni.

Black Friday 2020 vs 2019: volume delle vendite in Italia.
Black Friday 2020 vs 2019: volume delle vendite in Italia.

Il valore delle vendite in Italia

Se il volume delle vendite è aumentato nel 2020, che impatto ha avuto sul valore complessivo di tutte le transazioni? Questa metrica può essere fortemente influenzata da una serie di fattori, tra cui la percentuale di sconto applicata, il numero di articoli acquistati per ciascuna transazione e, infine, il tipo di prodotto acquistato. Possiamo notare che le fluttuazioni presenti nel volume delle vendite del 2020 corrispondono alle fluttuazioni nel valore di queste ultime, anche se molto più accentuate perché influenzate dai fattori sopramenzionati. Nello specifico, fatta eccezione per l’arco temporale 0.00 – 8.00 in cui il valore delle vendite è maggiore nel 2019, dalle 9.00 di mattina in poi, il valore delle vendite online nel 2020 è maggiore rispetto al 2019, tranne per una diminuzione intorno alle 17.00. Questo significa che l’acquisto tramite piattaforme e-commerce sta diventando sempre più popolare e fondamentale, soprattutto in seguito al Covid-19.

Black Friday 2020 vs 2019: valore delle vendite in Italia.
Black Friday 2020 vs 2019: valore delle vendite in Italia.
NOVITÀ

Trends e dati dell'e-commerce nel 2021

Approfondimento sui trend digitali e sul comportamento online degli utenti a partire dall'analisi di oltre 150 milioni conversioni

2021 Ecommerce Stats & Trends Report

Alice Larcher

Alice Larcher ricopre il ruolo di Inbound Marketing Specialist per il mercato italiano presso SaleCycle. Alice ha un background in branding, comunicazione e creazione di contenuti così come in interpretariato e traduzione di russo, francese, inglese e italiano. Ha lavorato come account manager nell’ambito della pubblicità sviluppando progetti ATL, digital e social per clienti di diversi settori come FMCG, GDO, elettronica, moda, cosmesi e viaggi. linkedin.com/in/alicelarcher/