Demo

Questionari per la raccolta di feedback

Scopri perché i tuoi clienti abbandonano il carrello

Circa l’84% degli utenti abbandona un sito pur avendo aggiunto articoli al proprio carrello. I questionari per la raccolta di feedback ti aiutano a capire il perché.

Contattaci
Esempio di questionario per la raccolta di feedback

Come funzionano

Chiedi ai visitatori del tuo sito cosa li ha spinti ad abbandonare il carrello oppure chiedi ai clienti di darti un riscontro sui tuoi prodotti e servizi.

Esempio di questionario per la raccolta di feedback

Questionari tramite e-mail

Scopri con un solo click perché gli utenti abbandonano il tuo sito. Bastano delle semplici domande a scelta multipla per raccogliere insight interessanti.

Questionari on-site

Chiedi ai tuoi visitatori perché stanno abbandonando il sito proprio nel momento in cui manifestano l’intenzione di farlo. In questo modo sarai ancora in tempo per fargli cambiare idea. I questionari possono quindi essere utilizzati quando un utente mostra l’intenzione di abbandonare il tuo sito o carrello, consentendoti di ricorrere a una soluzione in tempo reale sulla base delle risposte date dagli utenti al tuo questionario.

Risultati e benchmark

I questionari per la raccolta di feedback ti permettono di identificare i tuoi punti di forza e le possibili aree di miglioramento. Inoltre, li utilizziamo per confrontare i dati e i benchmark raccolti con quelli di altri siti web che appartengono al tuo stesso settore.

Cosa sono i questionari per la raccolta di feedback?

In media, circa l’84% dei visitatori abbandona un sito senza finalizzare l’acquisto, finire di compilare il modulo di richiesta di un preventivo oppure terminare di completare il processo di prenotazione di un viaggio.

Scoprire perché le persone abbandonano il tuo sito, ti permetterà di raccogliere dati e insight interessanti funzionali al miglioramento dell’esperienza online degli utenti e all’ottimizzazione del tasso di conversione.

Le persone abbandonano un sito per diversi motivi. Per esempio, molti utenti in una prima fase di ricerca di un determinato prodotto, preferiscono controllare e comparare diversi siti, senza quindi avere una reale intenzione di finalizzare l’acquisto durante questa prima visita.

Altri, invece, potrebbero abbandonare un sito a causa di problemi nel percorso di navigazione. In questo caso, i questionari per la raccolta di feedback possono aiutarti a raccogliere dati e riscontri interessanti per ridurre al minimo i tassi di abbandono e migliorare la user experience del tuo sito.

I questionari per la raccolta di feedback possono essere utilizzati direttamente sul sito nel momento in cui un utente manifesta l’intenzione di abbandonare il processo di acquisto o di prenotazione. Chiedere agli utenti perché vogliono abbandonare il sito è un modo per offrire loro assistenza nel momento in cui ne hanno maggiormente bisogno, contribuendo così a migliorare l’esperienza e l’affinità con il tuo brand.

I questionari per la raccolta di feedback possono però anche essere inviati via e-mail ai clienti che hanno abbandonato il sito. Questo strumento viene spesso integrato nelle e-mail di remarketing per il recupero dei carrelli abbandonati. Nello specifico, quando un cliente abbandona il proprio carrello, i retailer possono attivare e inviare email di riepilogo degli articoli inseriti all’interno del carrello, cercando così di incoraggiare gli utenti a ritornare sul sito e finalizzare l’acquisto. Se i clienti non rispondono a queste e-mail, è possibile inviare un’e-mail di follow-up con un invito a completare un questionario sui motivi per cui hanno deciso di non finalizzare l’acquisto.

Tuttavia, è importante ottenere informazioni anche da tutti quei clienti che invece hanno effettuato un acquisto. Questo feedback può essere poi utilizzato dai retailer per raccogliere insight interessanti sui propri prodotti, come per esempio scoprire quali sono gli articoli che performano meglio in termini di soddisfazione del cliente oppure identificare eventuali pain points da affrontare e migliorare.

Il tempismo nell’invio delle e-mail di follow-up con il questionario è un aspetto essenziale ed è correlato al tipo di prodotto coinvolto. I clienti devono avere il tempo necessario per utilizzare e conoscere l’articolo acquistato. Tuttavia, è anche importante non far passare troppo tempo prima dell’invio del questionario così che i clienti non si dimentichino del prodotto acquistato.

Le tempistiche di invio del questionario possono essere personalizzate in base ai prodotti che i clienti hanno acquistato in quanto alcuni articoli potrebbero richiedere più tempo per essere valutati e testati rispetto ad altri. Inoltre, i questionari possono essere customizzati così da targetizzare specifici prodotti per i quali è necessario raccogliere riscontri più approfonditi.

Sia on-site che via e-mail, i nostri questionari per la raccolta di feedback sono progettati per essere semplici e veloci da completare così da massimizzare la quantità di informazioni utili che gli utenti possono fornirci.

Per ulteriori informazioni, approfondimenti e suggerimenti per generare lead qualificati, conoscere in modo approfondito i tuoi clienti e ottimizzare il tasso di conversione, dai un’occhiata alle nostre risorse e leggi il nostro blog, dove ogni settimana pubblichiamo contenuti nuovi e ingaggianti riguardo al marketing digitale e all’e-commerce.

Richiedi una demo