Demo
Come il timer per il conto alla rovescia può far aumentare le vendite del tuo e-commerce?

Come il timer per il conto alla rovescia può far aumentare le vendite del tuo e-commerce?


CONDIVIDI

Twitter Share Link Facebook Share Link Linkedin Share Link

In questo articolo approfondiremo come i timer per il conto alla rovescia possano essere utilizzati on-site e nelle email di remarketing per incrementare le vendite del tuo e-commerce.

Aggiungere un senso di urgenza alle tue email può avere un impatto positivo sui tassi di conversione. I timer per il conto alla rovescia, in inglese countdown timers, consentono alle attività e-commerce di dare una rappresentazione visiva del tempo che scorre e sta per scadere in riferimento, per esempio, all’inizio di saldi o al termine di offerte. È una soluzione che può contribuire alla riduzione del tasso di abbandono del carrello, aumentando, di conseguenza, il volume delle vendite.

Durante i periodi promozionali più trafficati per gli e-commerce, come il Black Friday o il Natale, utilizzare una combinazione di diverse soluzioni di email remarketing e ottimizzazione del tasso di conversione, tra cui i timer per il conto alla rovescia, i codici sconto, i live trends sulla quantità di prodotti disponibili, le email per il recupero dei carrelli abbandonati e altro ancora, ti permetterà di costruire una strategia digitale solida ed efficace.

COS’E UN TIMER PER IL CONTO ALLA ROVESCIA E A COSA SERVE?

Il timer per il conto alla rovescia è un calcolo a ritroso fino al momento in cui non si verifica un evento specifico. Nei siti e-commerce questo strumento è la rappresentazione visiva di un orologio virtuale, il cui ticchettio è attivo e impostato per scadere in un determinato momento. Questa soluzione può essere utilizzata in diverse tipologie di email di remarketing. Per esempio, per annunciare l’inizio dei saldi o di periodo promozionali specifici (come il Black Friday, Cyber Monday, Natale, Festa della Mamma, San Valentino e così via), il lancio di una nuova collezione, l’apertura dei negozi oppure la scadenza di un’offerta esclusiva. È funzionale a incrementare il tasso di conversione del tuo sito e quindi le vendite, riducendo così il tasso di abbandono del carrello.

Timer per il conto alla rovescia.
Timer per il conto alla rovescia.

QUALI SONO I VANTAGGI DEI TIMER PER IL CONTO ALLA ROVESCIA NELLE EMAIL DI MARKETING?

Se integrati tatticamente nella propria strategia di email remarketing, i timer per il conto alla rovescia possono contribuire ad aumentare la percentuale di click (ovvero il CTR – Click Through Rate) del 30% e le conversioni addirittura del 200%.

I timer per il conto alla rovescia sono uno strumento efficace per creare un senso di urgenza nelle email di remarketing e notifiche on-site dei siti e-commerce, fornendo ai propri clienti informazioni utili e persuasive che influenzano e velocizzano il processo decisionale e di acquisto. Uno dei momenti migliori dell’anno in cui utilizzare questo tipo di soluzione, tramite email oppure direttamente sul sito, è sicuramente il Black Friday, in quanto permette di massimizzare le vendite incoraggiando gli utenti a finalizzare gli acquisti più vantaggiosi entro la fine della giornata.

4 motivi per cui dovresti usare i timer per il conto alla rovescia nelle email di marketing del tuo e-commerce

Il timer per il conto alla rovescia può essere utilizzato nelle email per incrementare le vendite online. È importante riuscire a trasmettere un senso di urgenza ai propri clienti, così da incentivarli a intraprendere un’azione o interagire con la tua email o il tuo sito web.

  • Crea un senso di urgenza: puoi utilizzare i timer per il conto alla rovescia per trasmettere informazioni chiave ai tuoi clienti, come il tempo rimanente prima della fine di un periodo promozionale oppure di un’offerta che garantisca la consegna per il giorno successivo e molto altro. Per esempio, un case study sul brand The Diamond Store, gioielleria inglese, ha rilevato che l’invio di email di remarketing puntuali e pertinenti con timer per il conto alla rovescia in occasione del Black Friday, avvisando i clienti che le relative offerte sarebbero terminate entro 4 ore, ha contribuito a creare un senso di urgenza e fretta nei clienti aumentando così il tasso di conversione del 400%. Si tratta di una strategia che fa leva sul cosiddetto fenomeno “FOMO” (acronimo di “Fear Of Missing Out”), ovvero sul bisogno delle persone di essere sempre al corrente di tutto, creando urgenza attorno a un determinato prodotto e aumentandone, di conseguenza, il valore agli occhi del consumatore, il quale non vuole assolutamente farsi scappare la possibilità di acquistare l’articolo desiderato a un prezzo scontato.
  • Sfrutta il principio di scarsità: l’utilizzo di timer per il conto alla rovescia nelle email di marketing oppure on-site è una tecnica di comunicazione persuasiva che si ricollega al principio di scarsità e alla teoria della reattanza psicologica così come alla riprova sociale. Come ci insegna Robert Cialdini, psicologo statunitense e professore di marketing, nel suo celebre libro Le Armi Della Persuasione, il principio di scarsità in relazione alle vendite indica che i prodotti ci appaiono più desiderabili quando la loro disponibilità è limitata, nel tempo o nella quantità. La reattanza psicologica è quella spinta a cercare di ottenere e fare ciò che non si può. In pratica, più diventa difficile raggiungere un obiettivo, come acquistare un prodotto, e maggiore è il desiderio dell’utente. Abbiamo potuto notare questo trend nel recente comportamento di acquisto all’inizio della pandemia del Covid-19. Sfruttare i modelli di scarsità e urgenza nelle email di marketing, utilizzando i timer per il conto alla rovescia, è una strategia efficace perché mostra quanto sia popolare e quanto sia richiesto un prodotto o un servizio, sfruttando così anche la leva persuasiva della riprova sociale. Le persone, infatti, tendono a ritenere maggiormente validi i comportamenti o e le scelte che vengono effettuati da un elevato numero di persone. Anche se lo scarcity marketing non contribuisce a rendere il tuo prodotto migliore rispetto ai concorrenti, gli ottimi risultati che ci permette di ottenere lo rendono una potente strategia di ottimizzazione del tasso di conversione e aumento delle vendite.
  • Crea valore: i dati raccolti dal nostro team di ricerca hanno rilevato che nel 2020 il volume delle vendite online aumentava in modo significativo verso la data di accredito della busta paga. Tramite i timer per il conto alla rovescia, puoi ricordare ai tuoi clienti la data di inizio o fine di una determinata offerta o campagna, dando loro la possibilità di organizzare il proprio budget e pianificare gli acquisti e spese con anticipo.
  • Costruisci interesse: nutrire l’interesse dei propri clienti è un’importante strategia di marketing perché più è elevato l’engagement, maggiore è la possibilità che un utente finalizzi un acquisto. Creare un senso di attesa attraverso i timer per il conto alla rovescia, è una tattica utile e funzionale a incentivare la condivisione sui social media, tenendo così gli utenti incollati allo schermo, aspettando di poter usufruire di una determinata offerta o promozione.  

BEST PRACTICE SULL’UTILIZZO DEI TIMER PER IL CONTO ALLA ROVESCIA ONLINE SU SITI E-COMMERCE

Creare un senso di urgenza può essere una strategia vincente per velocizzare il processo decisionale e di acquisto degli utenti.  

Ci sono diversi modi per sfruttare il senso di urgenza come tattica di vendita – mostrando la scarsa disponibilità di un prodotto, per esempio – ma in questo articolo ci focalizzeremo maggiormente sull’utilizzo dei timer per il conto alla rovescia in relazione al tempo disponibile per finalizzare un acquisto.   

Il ticchettio di un orologio virtuale è uno strumento molto efficace per suscitare un senso di fretta e necessità nella mente del cliente. Inoltre, è una perfetta rappresentazione visiva del tempo che scorre e sta per scadere. In questo modo, il tempo diventa uno dei potenziali fattori chiave a influenzare la decisione di acquisto, incoraggiando l’utente a intraprendere una determinata azione.

Affinché funzioni correttamente, il timer per il conto alla rovescia deve comunicare informazioni rilevanti per il cliente, che contribuiscano a supportarlo nel processo decisionale e di acquisto. Per esempio, il termine imminente di una promozione, oppure il tempo che manca per poter usufruire di un’offerta che garantisca la consegna immediata per il giorno successivo.

Ikea, ad esempio, in occasione del Black Friday 2018 aveva inserito un timer per il conto alla rovescia al centro della propria home page, così da comunicare in modo chiaro ed eloquente il tempo rimanente all’inizio dei cosiddetti Black Days.  

Ikea: timer per il conto alla rovescia on-site per il Black Friday.
Ikea: timer per il conto alla rovescia on-site per il Black Friday.

Di seguito, invece, riportiamo un esempio di A/B test realizzato da Conversion XL, agenzia statunitense specializzata nel digital marketing, con due versioni di una stessa landing page. La prima contenente le informazioni basilari sul tipo di offerta e prezzi. La seconda, invece, arricchita con il timer per il conto alla rovescia e i live trends di prodotto, informando gli utenti sulla quantità di prodotti acquistati da altri così come il relativo status di disponibilità.

Conversion XL: A/B test della landing page con il timer per il conto alla rovescia.
Conversion XL: A/B test della landing page con il timer per il conto alla rovescia.

La seconda versione ha ottenuto risultati impressionanti con un tasso di conversione tre volte superiore rispetto alla prima.

COME DOVREBBERO ESSERE UTILIZZATI I TIMER PER IL CONTO ALLA ROVESCIA?

Le pagine migliori del tuo sito e-commerce in cui sfruttare questo strumento sono quelle strettamente legate alla valutazione di un acquisto, come le pagine prodotto o di checkout. In alternativa, il timer per il conto alla rovescia può essere anche mostrato nel momento in cui potenziali clienti stanno per abbandonare il sito in modo da incoraggiarli a finalizzare l’acquisto.

Per esempio, Amazon utilizza questo strumento per segnalare un limite di tempo entro cui effettuare l’acquisto così da ricevere la consegna nel corso del giorno successivo, rendendo la pagina prodotto più persuasiva.

La capacità di un e-commerce di consegnare rapidamente gli articoli rappresenta sicuramente un driver di acquisto efficace. Combinare questa potenzialità con il timer per il conto alla rovescia è una strategia vincente che Amazon ha utilizzato per anni.

Amazon: timer per il conto alla rovescia on-site.
Amazon: timer per il conto alla rovescia on-site.

SecretSales, invece, una piattaforma retail globale con sede nel Regno Unito, oltre che sulle pagine prodotto e sull’home page, utilizza i timer per il conto alla rovescia anche nelle pagine di checkout.

I timer per il conto alla rovescia, infatti, possono essere utilizzati anche quando un utente aggiunge un articolo al proprio carrello, indicando il lasso di tempo entro cui è necessario effettuare l’ordine prima che il carrello si svuoti automaticamente.

Inserire un timer per il conto alla rovescia nella pagina di checkout non è raccomandato per tutti i siti e-commerce, ma può essere una tattica vincente quando la disponibilità dei prodotti è limitata.

SecretSales: timer per il conto alla rovescia on-site.
SecretSales: timer per il conto alla rovescia on-site.

Oltre che sul sito, i timer per il conto alla rovescia possono essere estremamente efficaci anche quando integrati nelle email di remarketing inviate ai propri clienti per il recupero dei carrelli abbandonati.

Per esempio, Ernest Jones, una delle più famose gioiellerie e orologerie nel Regno Unito, ha utilizzato il conto alla rovescia nelle proprie email di marketing nel periodo precedente alla festa della mamma, così da creare un senso di attesa e desiderio intorno alle relative offerte e prodotti.

Il timer indicava quando gli utenti avrebbero dovuto effettuare l’acquisto per far sì che i regali ordinati fossero consegnati in tempo e le mamme non rimanessero deluse.

I risultati ottenuti sono stati ottimali. Nelle email contenenti il timer per il conto alla rovescia, il brand ha registrato un aumento del 28% del tasso di click rispetto alle email “più tradizionali” per il recupero dei carrelli abbandonati. Questo perché i contenuti proposti ai clienti erano effettivamente rilevanti e pertinenti per il target e hanno contribuito a incoraggiarli a finalizzare i relativi acquisti.

ALCUNI ESEMPI DI TIMER PER IL CONTO ALLA ROVESCIA REALIZZATI PER I NOSTRI CLIENTI

In occasione del periodo natalizio, per Mondadori Store, il sito di e-commerce del Gruppo Mondadori, il maggiore polo editoriale italiano, abbiamo implementato sia on-site che nelle email per il recupero dei carrelli abbandonati il timer per il conto alla rovescia. Tramite una comunicazione chiara e pertinente, la soluzione ha contribuito a promuovere la consegna gratuita degli ordini, così da incoraggiare i clienti a comprare i regali entro la data indicata in modo da riceverli in tempo per Natale.

SaleCycle per Mondadori Store: timer per il conto alla rovescia on-site da desktop.
SaleCycle per Mondadori Store: timer per il conto alla rovescia on-site da desktop.
SaleCycle per Mondadori Store: timer per conto alla rovescia tramite email.
SaleCycle per Mondadori Store: timer per conto alla rovescia tramite email.

La durata di attivazione della soluzione è stata di 2 giorni e i risultati ottenuti sono stati positivi:

  • Il tasso di click on-site ha raggiunto il 3.42%, superando la soglia ottimale del 3%
  • Il tasso di conversione on-site ha raggiunto una percentuale di 9.51% per ogni click
  • Le email hanno generato 73 conversioni con un tasso di click su invio del 33.49% e su email aperte del 34.31%

Un altro cliente per cui abbiamo integrato il timer per il conto alla rovescia è WWF Italia, una delle principali associazioni ambientaliste italiane. La soluzione è stata implementata sul sito con l’obiettivo di indicare il termine entro cui gli utenti avrebbero potuto versare una donazione per difendere le risorse naturali italiane.

SaleCycle per WWF Italia: timer per il conto alla rovescia on-site da mobile.
SaleCycle per WWF Italia: timer per il conto alla rovescia on-site da mobile.

IN CONCLUSIONE

I timer per il conto alla rovescia contribuiscono a generare risultati tangibili. Tuttavia, bisogna tenere a mente alcuni aspetti importanti:

  • Sii onesto. Il senso di urgenza creato dai timer per il conto alla rovescia è una strategia efficace. Quindi, potrebbe sorgere la tentazione di comunicare scadenze false per spingere le vendite. Tuttavia, questo approccio comporta il rischio di allontanare i clienti dal proprio brand riducendo le possibilità che tornino sul sito.
  • Non esagerare. Si tratta di uno strumento che non dovrebbe essere usato eccessivamente, altrimenti le persone non si fideranno più delle informazioni fornite. Il timer per il conto alla rovescia è efficace solo quando vi è una relazione di fiducia tra il brand e i propri clienti.
  • Fornisci informazioni utili. L’utilizzo del timer per il conto alla rovescia dovrebbe essere funzionale ad aiutare i clienti, piuttosto che considerarlo come una mera tecnica di vendita.

Se il tuo sito e-commerce sta riscontrando problemi di abbandono dei carrelli, dovresti assicurarti di implementare un’adeguata strategia di ottimizzazione del tasso di conversione, soprattutto durante i periodi promozionali principali come il Black Friday o il Natale. Da SaleCycle siamo esperti nel recuperare i carrelli abbandonati e incrementare il tasso di conversione tramite soluzioni e campagne on-site, in-site, via email e SMS, come appunto i timer per il conto alla rovescia. Se vuoi capire come creare un conto alla rovescia online e integrare questo strumento nella tua strategia di marketing, richiedi una demo e noi ci occuperemo del resto.

NOVITÀ

Trends e dati dell'e-commerce nel 2021

Approfondimento sui trend digitali e sul comportamento online degli utenti a partire dall'analisi di oltre 150 milioni conversioni

2021 Ecommerce Stats & Trends Report

Alice Larcher

Alice Larcher ricopre il ruolo di Inbound Marketing Specialist per il mercato italiano presso SaleCycle. Alice ha un background in branding, comunicazione e creazione di contenuti così come in interpretariato e traduzione di russo, francese, inglese e italiano. Ha lavorato come account manager nell’ambito della pubblicità sviluppando progetti ATL, digital e social per clienti di diversi settori come FMCG, GDO, elettronica, moda, cosmesi e viaggi. linkedin.com/in/alicelarcher/